Pagine

sabato 3 dicembre 2011

Serie tv fantasy e di fantascienza: cosa vedremo in futuro.

Accanto alle numerose serie poliziesce che l'industria televisiva sforna ogni anno, stanno trovando posto delle vere e proprie chicche a deliziare il palato di quelli che come me amano il fantasy e la fantascienza.
Il Trono di Spade, Spartacus Sangue e Sabbia, The Walking Dead, Falling Skies, Camelot, Terra Nova: alcuni di questi titoli continueranno ad andare in onda anche l'anno prossimo, altri no. Ecco il punto della situazione.

Mentre la prima stagione della serie fantasy Il Trono di Spade (Game of Thrones), tratta dal primo romanzo del ciclo Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco (A song of Ice and Fire), di G.R.R.Martin, in Italia sta giungendo al termine (le ultime due puntate andranno in onda venerdì prossimo su Sky Cinema 1) terminano le riprese della seconda serie, che hanno avuto luogo il Marocco, Irlanda e Islanda, che andrà in onda la prossima primavera.

The Walking Dead, che racconta le vicessitudini di un gruppo di persone cercare di sopravvivere ai morti viventi che hanno invaso il mondo e si cibano di carne viva, continua a riscuotere enorme successo. Giá dopo la messa in onda della prima puntata della seconda stagione, che ha contato solo in patria 7,3 milioni di telespettatori, la AMC ha commissionato una terza serie di ben 16 episodi.

Di risposta anche Fox Tv produrrà una serie televisiva incentrata sugli zombie, sul filone narrativo del film Benvenuti a Zombieland, horror umoristico demenziale, al quale farà da prequel. Gli episodi, della durata di 30 minuti ciascuno, verrano scritti da Paul Reese e Paul Wernick, già sceneggiatori della pellicola cinematografica. 

Spartacus Sangue e Sabbia, incentrata sulle geste del gladiatore Trace che si ribello a Roma, la cui seconda stagione andrà in onda a partire da gennaio, è stato rinnovato per una terza.

Non ci sarà una seconda stagione di Camelot, che dopo un esordio di successo ha visto calare i propri ascolti di settimana in settimana, rivelandosi un flop, probabilmenzte a causa della trama poco cionvincente che ha visto sprecare un grande potenziale tecnoco e artistico.

Incerto è il futuro di Terra Nova, la serie di fantascienza prodotta da Steven Spielberg che vede coloni provenienti da un futuro in cui l'inquinamento a reso il nosto pianeta inospitale, stabilirsi nell'era cretacea, attraversando un varco temporale.
Personaggi stereotipizzati, dinosauri che compaiono di rado e in maniera marginale con scarsa realizzazione tecnica e una storia che stenta a decollare: queste le critiche mosse dalla maggiorparte dei siti e delle riviste specializzate in seguito allo scarso successo. Ma se l'emittente Fox, commissionaria della prima serie ha detto non ad un seguito, Spielberg e i suoi stanno proponendo il progetto ad altre emittenti.

Rimanendo in tema serie prodotte da Spielberg, arriverà l'estate prossima il sequel di Falling Skies, incentrata su un gruppo di ribelli che cerca di resistere ad un'invasione aliena.

Insomma, molti i titoli interessanti che continuaranno ad intrattenerci, ai quali se ne aggiungeranno di nuovi, di cui parlerò in futuro.

1 commento:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina