Pagine

mercoledì 18 maggio 2011

Akira: Keanu Reeves rifiuta la parte, il film a rischio

L'adattamento cinematografico di Akira, anime del 1988 tratto dall'ononimo manga di Katsushiro Otomo, potrebbe non essere più realizzato. In seguito al rifiuto di Keanu Reeves, contattato per uno dei ruoli principali, la Warner Bros ha dato lo stop alla pre-produzione.


Akira doveva venire adattatto in due film live action girati in una soluzione unica, con la scenggiatura a opera di Mark Fergus e Hawk Ostby e la supervisione di Steve Kloves (Harry Potter), mentre la regia avrebbe dovuto portare la firma di Albert Huges (Codice Genesis).

Tra i principali interpreti era stato confermato Morgan Freeman per la parte del maggiore, ma la Warner era alla ricerca di un'altra star come protagonista, che giustificasse l'altissimo budget, oltre 150 milioni di dollari, e desse una garanzia di successo ai botteghini.
Altri attori di rilievo erano stati contattati prima di Reeves, tra cui Brad Pitt, James Franco e Robert Pattinson, ma non era stato preso nessun accordo.

Secondo le ultime dichiarazioni della Warner Bros, riportate dal sito JoBlo, il progetto proseguirà, ma non si sa in quale direzione.
Non resta che attendere.


Articoli correlati:
Akira: imminenti le riprese del live action

2 commenti:

  1. oddio, quando gli americani mettono mano alle cose giapponesi mi preoccupo sempre!

    RispondiElimina
  2. Infatti, sono due anni che si parla del film di Akira, prima doveva produrlo la Sony, ora la Warner. Spero, se lo facciano, che non stravolgano troppo la trama originale.
    Anche del film di Ghost in the Shell, che doveva produrre Spielberg, non se ne sa più nulla...

    RispondiElimina