martedì 26 aprile 2011

Real 3D e film riconvertiti: elenco dei titoli in uscita.

Molti sono i film 3D che arriveranno nei prossimi mesi.
Sapere cosa ci aspetta quando si va al cinema aiuta a non rimanere delusi, quindi ho deciso di stilare un elenco dei film in uscita, distinguendo tra i real 3D e i film riconvertiti (potete approfondire l'argomento e capire meglio le differenze a questo link).

Tanti i film dedicati ai supereroi.
Usciranno in 3D riconvertiti: Thor, diretto da Bernet Branagh, il prossimo 29 aprile; Capitan America: Il Primo Vendicatore, il 27 luglio; e Green Lantern: Secret Origin, il film dedicato a Lanterna verde, il 31 agosto.
Saranno invece real, ossia girati in 3D: I Vendicatori, che riunisce vari supereroi  contro un nemico comune, la cui uscita è prevista per il 4 maggio 2012; Gost Rider: Spirit of Vengenace, con Nicolas Cage e The Amazing Spider-Man, il film che inaugurerà il nuovo ciclo dell'Uomo Ragno, entrambi nel 2012.

Altri film riconvertiti in uscita sono: Harry Potter e i Doni della Morte 2, ultimo della saga, in sala il 15 luglio; l'horror westrern fantascientifico Priest, di Scott Steward, il 5 agosto; Conan il Barbaro, nuova trasposizione dell'eroe nato dalla penna di R.E.Howard, che uscirà il 19 agorto; lo stosso giorno arriverà Spy Kids 4; ad agosto anche il film dedicato a I Puffi. Non è acora precisata invece la data di uscita di The Cabin in the Woods, l'horror di Drew Goddard, Immortals, e de L'Ira dei Titani, il sequel di Scontro tra Titani.
Si, avete capito bene, dopo le critiche dovute oltre che all'assoluta mancanza di trama, alla pessima qualità tecnica di Scontro tra Titani, decisamente fastidioso da vedere in 3D, anche il secondo capitolo sarà una riconversione. Sarà che certi registi ci godono a farsi del male.

Ma ora passiamo ai titoli, tanti per fortuna, girati in 3D:
Pirati dei Caraibi 4: Oltre i Confini del Mare, uscirà in Italia il prossimo 28 maggio; Final Destination 5, il 16 settembre; Il remake di Ammazzavampiri: Fright Night 3D, di Craig Gillaspie, il 30 settembre; Journey 2: The Mysterious Island, sequel di Viaggio al Centro della Terra in 3D, il 23 novembre; e Hugo Cabret, di Martin Scorsese, sempre il 23 novembre.
Inoltre nel cosro del 2012 usciranno: Shark Night 3D (La Notte dello Squalo), Underworld 4, Silen Hill Revelation 3D, Mad Max: Fury Road, che riporterà sullo schermo l'eroe Mad Max, non più interpretato da Mel Gibson, Men in Black 3, e Prometheus.

Spero di non essermi dimenticato nulla, nel caso segnalatemelo nei commenti, provvederò subito.

Sono previsti anche molti film d'animazione, magari ne parlerò un un altro post.

6 commenti:

  1. Ciao volevo ringraziarti per l'informazione e la precisione che ci hai fornito sul 3d, ho apprezzato molto la tua analisi tecnica.Volevo togliermi 2 dubbi e per questo farti due domande importanti.Visto che sono un appassionato di (vero)3d, e mi appresterò ad aquistare una tv 3d e un bd 3d.Volevo chiederti una lista completa di film in real 3d (o comunque di buoni 3d) e non di alcune ciofege riconvertite in 3d che non si possono vedere.L'altra domanda: c'è differenza tra un film in 3d visto al cinema e lo stesso visto in blu ray in 3d?Ossia sappiamo che il blu ray ha una qualità video perfetta, e questo vale anche per il 3d? Aspetto una tua risposta. Grazie

    RispondiElimina
  2. Ciao e benvenuto nel blog.

    Cominciamo dalla seconda domanda:
    Dal punto di vista tecnico la differenza sta nel tipo di tecnologia usata. Il cinema si avvale di quella passiva, ovvero le immagini dedicate ai rispettivi occhi vengono proiettate contemporaneamente, ma i fasci di luce che le compongono hanno differente polarizzazione. Gli occhiali "passivi" dati in dotazione, hanno le lenti polarizzate di modo che ogn'una filtri la giusta immagine.

    Negli HDTV, che siano plasma o LCD, la tecnologia prevalente è quella attiva (ultimamente sta prendendo piede anche quella passiva e in futuro arriverà il 3D senza occhiali), cioè le diverse immagini vengono visualizzate alternativamente ad una frequenza minima di 200 Hz, 100 per ogni occhio; gli occhiali "attivi" lavorano in sincrono col televisore, oscurano a turno le lenti alla stessa frequenza.

    Dal punto di vista pratico, il calo di luminosità dovuto agli occhiali (sia attivi che passivi), resta evidente al cinema, che già soffre di una luminosità minore, mentre nei televisori (soprattutto quelli di ultima generazione) viene in buona parte conpensato, in particolar modo negli LCD, con un'innalzamento della retroilluminazione in modalità 3D.
    Dalla sua il cinema ha la grandezza dello schermo che regala un'immersione maggiore, oltre al fatto che gli occhiali passivi stancano meno, ma la qualità dell'immagine, sotto ogni aspetto, negli HDTV è decisamente migliore.

    Una precisazione per quanto riguarda gli HDTV (visto che intendi comprarne uno): quelli a tecnologia passiva, visualizzando le diverse immagini simultaneamente, in 3D hanno la risoluzione dimezzata.

    Riguardo alla prima domanda, presto scriverò una lista aggiornata. Per ora tra quelli che ho visto posso consigliarti Avatar, Drive Angry 3D, Sanctum 3D e Resident Evil Afterlive.
    Diversi film degni di nota vengono o verranno girati in 3D: Prometeus (il prequel di Alien), Avatar 2 e 3, Lo Hobbit 1 e 2, Jurassik Park 4, Dracula 3D e Il quarto Reich, per citarne alcuni.
    Anche i prossimi film della Marvel saranno Real 3D, mentre tutti quelli usciti fin ora sono delle riconversioni.

    Spero di esserti stato utile.

    RispondiElimina
  3. Grazie x il consiglio, sicuramente sono orientato x una tecnologia passiva che a detta di tutti sia migliore x tanti motivi da quella attiva.Molto probabilmente acquisterò un lg lw 450a.Sul calo di risoluzione in 3d, la casa coreana ha sostenuto di non preoccuparsi, perchè i loro tv hanno una certificazione full hd (o qualcosa del genere che ora non ricordo bene) anche in 3d.Sarà vero? Tu che ne pensi?
    Sinceri saluti

    RispondiElimina
  4. Il 3D passivo di LG sicuramente affatica meno gli occhi rispetto a alla tecnologia attiva e gli occhiali costano davvero poco (nell'ordine di qualche euro contro i prezzi che oscillano dai 50 ai 100 euro di quelli attivi), ma al di là di ciò che cerca di far credere il costruttore per spingere i propri prodotti, non è tecnicamente possibile avere un 3D full HD con un pannello 1920x1080, questo perchè vengono visualizzate le diverse immagini dedicate ai rispettivi occhi contemporaneamente a linee alterne.
    Ciò non toglie che il risultato sia godibilissimo e solo un occhio attento nota la differenza.

    Toshiba che sta puntando sul 3d senza occhiali, avendo un problema simile, perchè analogamente a quanto avviene col 3D passivo le immagini R e L vengono visualizzate contemporaneamente (solo che invece di avere le lenti polarizzate a fare da filtro viene sfruttata la parallasse), sta costruendo dei pannelli con una risoluzione di 3840 x 2160 (per ora lo ZL2, in futuro probabilmente altri modelli) per avere una risoluzione full HD in 3D.

    Io per motivi legati ai miei gusti, non solo per quanto riguarda il 3D, ho recentemente preso un Bravia HX920, quindi con tecnologia attiva, ma ho provato il 3D passivo di LG e mi piaciuto.

    Credo che gli aspetti da valutare siano molti e la scelta non può che essere soggettiva, quello che posso dirti e che il modello che hai citato ha un buon rapporto qualità prezzo, quindi se la resa ti piace non fai uno sbaglio a comprarlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie x la precisazione.Visto la tua ottima preparazione, ne approfitto x chiederti un informazione.Sono venuto a conoscenza da poco che esistono nuovi cinema che si chiamano imax,presenti in tante città europee e nel mondo, mentre in italia purtroppo ancora non ha preso piede a parte riccione e pilotello(mi)Vivendo in una grande città come Roma, mi domando com'è possibile che qui ancora non è arrivato nulla? Ne sai qualcosa al riguardo? Grazie!

      Elimina
  5. Non ne conosco il motivo. In paesi coma la Germania, le sale della IMAX esistevano già negli anni 90: ricordo che nel 96 a Monaco di Bavira vi vidi un documentario dal titolo New York in 3D, anche se la tercnonogia di allora, non gli occhialini dalle lenti rosse e blu, lasciava molto a desiderare.
    E che purtroppo in Italia siamo sempre indietro, basta vedere quanti canali televisivi si sono adeguati a trasmettere, non dico in alta definizione, ma per lo meno in formato 16:9.

    RispondiElimina